Tecnologie

Produzione Lamierini

Tecnologie_tranciatura-passoTRANCIATURA A PASSO

La tranciatura a passo è particolarmente indicata per le serie elevate, poichè consente un contenimento dei costi di produzione dei singoli pezzi. Permette l’utilizzo di stampi multimpronta che, ottimizzando l’utilizzo della materia prima, consentono un ulteriore risparmio.
Tramite utilizzo di stampi Corpack è possibile ottenere l’impaccaggio dei lamierini durante la fase di tranciatura.
Tali produzioni sono effettuate con presse rapide con tonnellaggio fino a 600 t ed un parco stampi che copre diametri fino a 600 mm.

 

Tecnologie_tranciatura-bloccoTRANCIATURA A BLOCCO

La tranciatura a blocco è indicata per serie di medie dimensioni o nel caso in cui siano richieste tolleranze particolarmente ristrette sulle caratteristiche dimensionali dei lamierini statore e rotore.

Tale tecnologia è utilizzata sia per produrre lamierini finiti che dischi semilavorati destinati ad essere in seguito punzonati.

Vengono utilizzate presse fino a 600 t ed un parco stampi che copre diametri fino a 1.240 mm.

 

Tecnologie_punzonaturaPUNZONATURA

La punzonatura è particolarmente adatta alle piccole serie o alla produzione di lamierini di grandi dimensioni.

La rapidità dei tempi di set-up consente una grande flessibilità in produzione. Le presse, da 2 a 20 tonnellate, possono essere sia manuali che automatiche.

Euroslot ha accumulato una vasta gamma di stampi di punzonatura cave statore e/o rotore che è a disposizione dei progettisti per sviluppare macchine elettriche minimizzando i costi di investimento in attrezzature.

 

Tecnologie_taglio-laserTAGLIO LASER

Ideale per campionature, prototipi, o serie molto piccole, perché non comporta costi per la realizzazione di attrezzature. E’ possibile realizzare prodotti partendo da fogli di lamiera della dimensione massima di 1.250 × 2.500 mm e spessori da 0,2 fino a 20 mm.

 

 

 

 

Tecnologie_ricotturaRICOTTURA

Il Gruppo offre al mercato un’importante capacità di trattamento termico dei lamierini tranciati in acciaio semifinito, utilizzando forni a ciclo continuo.
Il trattamento consiste in due fasi principali: la ricottura, che ha lo scopo ultimo di ridurre le perdite magnetiche e di aumentare la permeabilità tramite la decarburazione e l’ingrossamento del grano; la bluizzazione, un trattamento di isolamento dei lamierini ottenuto tramite la creazione di uno strato superficiale di un particolare ossido di ferro.

 

Assemblaggio pacchi lamellari

Tecnologie_saldaturaSALDATURA (TIG-MIG-PLASMA-LASER)

La tecnologia più utilizzata nel gruppo per l’assemblaggio dei pacchi è la saldatura, sia essa TIG, MIG, Plasma o Laser

 

 

 

 

 

Tecnologia_backlackBACKLACK

La tecnologia backlack prevede l’utilizzo di lamiera magnetica isolata con un polimero termoindurente che, sottoposto a temperatura di 220°C circa, reagisce permettendo l’incollaggio dei lamierini tra di loro. Il risultato sia elettrico che di tenuta sul pacco finito è il migliore tra le tecnologie disponibili.

 

 

 

Tecnologia_tegolatura-chiodaturaTEGOLATURA E CHIODATURA

Vengono generalmente utilizzate per l’assemblaggio di pacchi dalle dimensioni medio piccole.

 

 

 

 

 

Tecnologia_slinkySLINKY

La tecnologia slinky è utilizzata per produrre pacchi rotori o statori mediante l’arrotolatura di un nastro pre-tranciato. E’ particolarmente indicata quando la tranciatura convenzionale non consentirebbe l’utilizzo della parte interna del disco.
Nel settore automobilistico, la principale applicazione è per produrre statori per alternatori.
Euro Group dispone di cinque linee di produzione slinky in Europa e due in Messico.

 

Lavorazioni accessorie

Tecnologie_pressofusionePRESSOFUSIONE DI ROTORI

Il Gruppo produce rotori pressofusi da un diametro di 17 mm fino ad un diametro di 425 mm con una capacità massima di iniezione di 60 Kg di alluminio per rotore. Le leghe tipicamente utilizzate sono alluminio 99,7% e Silumin.

 

 

 

 

Tecnologie_inserimento-alberiINSERIMENTO ALBERI

Questa operazione può essere effettuata sia a freddo sia con un delta di temperatura, utilizzando forni di pre-riscaldo dei rotori ed azoto liquido per il raffreddamento degli alberi. Le attrezzature esistenti consentono l’inserimento anche di alberi con lunghezza da 3.000 mm.

 

 

 

 

Tecnologie_equilibratura-rotoriEQUILIBRATURA ROTORI

I rotori con albero possono essere forniti bilanciati. L’attuale macchinario permette di equilibrare pezzi da 1 a 50 kg di peso, con diametri fino a 450mm e con lunghezze da 130 mm a 800 mm.

 

 

 

 

 

Tecnologie_lavorazioni-meccanicheLAVORAZIONI MECCANICHE

Alcune aziende del Gruppo sono attrezzate per eseguire lavorazioni meccaniche di tornitura su pacchi assemblati con diametri fino a 1.300 mm ed una lunghezza fino a 2.500 mm.

 

 

 

 

Produzione stampi

Tecnologie_progettazione-rsPROGETTAZIONE E R&S

Una rete di stazioni di lavoro CAD/CAM è dedicata alla progettazione degli stampi e alla gestione integrata delle macchine a controllo numerico.
Un centro ricerca e sviluppo, integrato con le aziende del gruppo, propone soluzioni innovative relative sia agli stampi sia alle loro applicazioni nel processo di tranciatura dei lamierini e dei pacchi lamellari.

 

 

 

Tecnologia_lavorazioni-meccanicheLAVORAZIONI MECCANICHE

Il parco di macchine utensili a controllo numerico comprende tra gli altri un numero importante di centri di lavoro ad assi verticali e orizzontali, alcuni pallettizzati, con i quali si lavorano le piastre e i componenti in acciaio degli stampi.
Tutte le sedi e forature importanti delle piastre e dei componenti sono finite con l’ausilio di rettificatrici planetarie di altissima precisione: le tolleranze di lavorazione, posizionamento e ripetibilità hanno come unità di riferimento il micron.

 

Tecnologia_elettroerosioneELETTROEROSIONE

Un grande numero di macchine per elettroerosione a tuffo e particolarmente a filo è dedicata alla lavorazione dei componenti in acciaio e metallo duro degli stampi. Molte di queste macchine sono state robotizzate sia per incrementare l’efficienza produttiva sia per ottenere un prodotto più affidabile dal punto di vista qualitativo. L’evoluzione rapida delle tecnologia di elettroerosione accelera l’obsolescenza di queste macchine che sono quindi soggette ad essere continuamente sostituite con modelli nuovi.

 

 

Tecnologia_assemblaggio-collaudo-stampiASSEMBLAGGIO E COLLAUDO STAMPI

Una volta finiti di lavorazione tutti i diversi componenti e piastre degli stampi confluiscono nel reparto dove esperti attrezzisti provvedono al loro assemblaggio. Esiste un reparto controllo qualità, dotato anche di macchine di misura tridimensionali di alta precisione.